0

Il tuo cestino è vuoto

% B% d,% Y

Le perdite urinarie colpiscono milioni di donne. Possiamo contare circa una donna su dieci colpita da questa malattia. Contrariamente a quanto potrebbero pensare alcune persone, l'incontinenza può verificarsi a qualsiasi età. Esistono anche diversi tipi di incontinenza e può verificarsi inaspettatamente di giorno o di notte. D'altra parte, è una malattia invalidante. Per poter vivere normalmente, le soluzioni esistono. Infatti, possiamo trattare la perdita urinaria con un intervento o un trattamento, a seconda della patologia. 

Cos'è l'incontinenza urinaria?

L'incontinenza o perdita urinaria è una condizione caratterizzata da una perdita accidentale di urina che si verifica al di fuori della minzione. Esistono diversi tipi di perdite di urina:

  • Perdite urinarie da stress
  • Incontinenza da urgenza
  • Incontinenza mista
  • Perdite urinarie per raggruppamento
  • Incontinenza funzionale

Le diverse cause di incontinenza

La menopausa e l'invecchiamento sono le principali cause di incontinenza urinaria. Portano a un blocco sull'uretra. Le donne anziane possono avere prolasso dell'utero o della vagina e ingrossamento in alcuni uomini. Con l'età, i muscoli di controllo si indeboliscono. La seconda causa è l'indebolimento del pavimento pelvico. Come mai ? A seguito di un parto difficile o di una gravidanza, a causa di prolasso genitale o intervento chirurgico della piccola pelvi. Anche l'infezione del tratto urinario e l'obesità sono cause di perdite di urina, per non parlare della dipendenza da alcol e tabacco e delle malattie respiratorie.

Incontinenza: le soluzioni proposte

Quando consulta un medico, chiederà al paziente di specificare la frequenza e l'intensità della sua perdita di urina. Cercherà così l'origine della malattia. In funzione, può proporre un'esplorazione urodinamica che permetta alla persona sofferente di comprendere meglio la gravità delle pressioni che sta subendo la sua vescica. La prima soluzione è indossare biancheria intima protettiva, comprese le mutandine del periodo Puralya. D'altra parte, ci sono alcuni farmaci come la duloxetina che hanno dimostrato di funzionare in passato, soprattutto se la perdita si verifica quando si pratica sport o si è sotto stress.

Ma una delle soluzioni più apprezzate dai pazienti è la riabilitazione perineale. Di solito è prescritto per le donne che hanno appena partorito. L'obiettivo di questo trattamento è ripristinare la forza dei muscoli pelvici privati della gravidanza. Anche la sessualità della paziente è migliorata e questa soluzione le impedisce il prolasso. Pertanto, durante il tuo controllo postnatale, il tuo caregiver valuterà se i tuoi muscoli pelvici sono tonici o meno. Se nota qualche anomalia, suggerirà alcune sedute di riabilitazione perineale. Ti consente anche di sapere se puoi allenarti o meno fino a quando i muscoli del perineo non sono ben restaurati e rafforzati. Le prime sedute del trattamento devono essere effettuate da un fisioterapista. Ma con l'elettrostimolazione muscolare, puoi continuare la riabilitazione a casa. Ma prima, impara a usare il dispositivo di stimolazione muscolare.

Se entrambi i trattamenti non hanno dato risultati positivi, può essere preso in considerazione un intervento chirurgico. Consiste nel sostituire, allargare e rimuovere la vescica. Per coloro che hanno uno sfintere disfunzionale, il chirurgo può inserirne uno artificiale.


Guida alle taglie